Come applicare il Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni | Come comportarsi in caso di ferite da ustioni

Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni

In questo articolo voglio parlarti di come applicare il Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni come dispositivo medico naturale utilissimo per pulire la ferita e favorire la rigenerazione dei tessuti.

Ricapitoliamo insieme cos’è il miele di manuka e le sue straordinarie proprietà…

 

Ma prima una sorpresa per te…

Prima di leggere questo articolo ti consiglio di iscriverti alla News Letter di NaturaleBio.com Iscrivendoti riceverai Sconti fino al 50% su una vasta gamma di prodotti legati al Miele di Manuka!
Clicca qui e Ricevi Sconti Gratuiti

In offerta!
Esaurito
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!

 

Il Miele di Manuka

Il Miele di Manuka ha origine dalla pianta di Manuka che nasce e cresce in Nuova Zelanda.

In Nuova Zelanda esistono ampie zone collinose ricoperte da piante di Manuka, che regalano un profumo fragrante e nella stagione della fioritura le colline si trasformano in vallate di fiori bianchi.

La Manuka pianta offre l’habitat adeguato a numerosissime specie animali.

Le api dal nettare di questa pianta ricavano un miele dalle straordinarie capacità terapeutiche.

Pianta di Manuka Nuova Zelanda

Da questa pianta si ricava un prodotto straordinario, un miele che deve al Metilgliossale il suo potente effetto antimicrobico capace di rinforzare le nostre difese immunitarie e renderci più forti.

 

Il Metilgliossale

Il metilgliossale è il principio attivo presente nel miele di Manuka responsabile della sua potente capacità antibatterica e che lo differenzia da qualsiasi altro miele al mondo.

Non è ancora chiaro quali siano le condizioni ambientali che inducono la pianta ad arricchire il suo nettare con questa sostanza.

Questo è ancora oggi oggetto di numerose ricerche di molti ricercatori.

Sembra che “stress” come terreni salini, il calore, il freddo e la siccità costante della pianta favoriscano un contenuto elevato di metilgliossale nel miele di Manuka.

Questi “stress” inducono la pianta a produrre alte concentrazioni di metilgliossale che si riversano nel nettare e quindi non ci sarebbe alcun apporto di enzimi da parte delle api.

 

Proprietà del Miele di Manuka

Il miele di Manuka è importante soprattutto per la sua straordinaria azione antibatterica e antimicrobica.

Rinforza il tuo sistema immunitario e aiuta a prevenire e combattere tanti piccoli disturbi come raffreddore, tosse… e in più può essere usato localmente sulla pelle in caso di dermatiti, orzaiolo in caso di piccole bruciature e ferite.

Favorisce la rigenerazione dei tessuti e aiuta la guarigione, donando un azione lenitiva.

 

Le potenti proprietà antibatteriche del miele di Manuka vengono sfruttate sia in ambito interno che in ambito esterno nella cura della pelle o in caso di ferite.

 

Ora vediamo perchè e in che modo applicare il Miele di Manuka in caso di bruciature e ustioni…

Come ogni ferita, così le ustioni possono essere di varie entità a seconda di quanti strati dell’epidermide vengono danneggiati dal calore o dal fuoco.

Nelle ustioni è molto alto il rischio di incorre a importanti infezioni, perché viene compromesso in modo sostanziale la funzione protettiva della pelle.

Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni rappresenta un’alternativa naturale alle classiche medicazioni, ma comunque è sempre necessario interpellare un medico o avere il parere di personale medico autorizzato.

 

Come applicare il miele di Manuka in caso di piccole scottature?

In caso di piccole bruciature dovute ad esempio al contatto con padelle calde o con il forno sarà necessario solamente applicare il miele nella zona da trattare e applicare un piccolo bendaggio o anche un semplice cerotto.

Potrai sentire un lieve bruciore iniziale ma poi lascerà spazio ad una sensazione rinfrescante e lenitiva.

Per uso esterno l’ideale è usare un Miele di Manuka MG100+.

Miele di Manuka per uso esterno

Come comportarsi in caso di ustioni più gravi?

Il miele di Manuka agisce bene in caso di ustioni perché è molto efficace in assenza d’aria, in concentrazioni molto diluite e sottoposto a forte calore e in più una medicazione a base di miele non si appiccica alla ferita.

Questo rende meno doloroso il cambio della stessa, ma comunque prima di optare per questo tipo di rimedio è sempre necessario interpellare un medico o avere il parere di personale medico autorizzato.

 

L’immediata applicazione del Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni offre molti vantaggi:

  • Impedisce la colonizzazione dei germi patogeni
  • Rende più semplice l’asportazione del tessuto danneggiato
  • Accelera la ricostruzione di nuovi starti di pelle
  • Forma un letto ideale per eventuali trapianti di tessuto

 

Le ferite da ustione tendono a trasudare molto e applicare il Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni è molto efficace nel combattere le infezioni anche in concentrazioni molto diluite, e inoltre, dona un effetto lenitivo e rinfrescante.

 

Come applicare il miele di Manuka su una ferita da ustione?

Innanzitutto bisogna assicurarsi che la ferita non venga a contatto con impurità mantenendo una perfetta igiene.

Riposo assoluto in un ambiente perfettamente pulito.

Se c’è possibilità in un primo momento si potrà rinunciare al bendaggio in quanto ogni sfregamento o contatto con la zona sarà accompagnato da forte dolore, appena possibile però, il bendaggio sterile è d’obbligo.

Il bendaggio dovrà essere spesso per far si che il miele non fuoriesca e le impurità non riescano ad entrare.

miele di manuka fasciatura

Con quanta frequenza devo cambiare la medicazione con Miele di Manuka su Bruciature e Ustioni?

Nei primi giorni sarà consigliabile cambiare la medicazione molto spesso, nei casi più gravi anche 2 o 3 volte al giorno.

Questo perché, per l’effetto edematoso, e cioè l’eliminazione dell’accumulo dei liquidi nei tessuti, si ha spesso fuoriuscita dell’essudato e quindi il bendaggio si impregna e va cambiato con maggiore frequenza.

Questa reazione eccessiva si normalizza con il passare dei giorni e di conseguenza anche la fasciatura può essere cambiata con minore frequenza.

Inoltre il miele impedisce alla benda di aderire alla ferita rendendo semplice e non doloroso il cambio della medicazione.

Il tessuto danneggiato verrà portato via dalla medicazione favorendo il processo di guarigione.

É consigliabile assumere contemporaneamente anche il miele di Manuka per bocca per aumentare il suo effetto antimicrobico così le ferite vengono riparate sia dall’esterno che dall’interno.

 

Se non sai dove acquistarlo ti consiglio il Miele di Manuka di NaturalePiù, lo puoi trovare cliccando qui.

Anzi, se ancora non sei iscritto alla newsletter di NaturaleBio fallo immediatamente, in questo modo riceverai tantissimi sconti e tutti gli aggiornamenti e novità sui prodotti alimentari biologici e naturali.

 

Ci vediamo al prossimo aggiornamento…

Un saluto,

Fiamma 🙂

 

E tu? in quali modi hai utilizzato il Miele di Manuka? Condividi la tua esperienza con noi, scrivi qui sotto!

PS: Se mi lascerai un commento di ringraziamento o qualche critica costruttiva al post, te ne sarò infinitamente grata.

Se non l’hai già fatto, condividi l’articolo!

 

In offerta!
Esaurito
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *