Come applicare il Miele di Manuka sulle Ferite | Un dispositivo medico naturale ed efficace!

Miele di Manuka sulle Ferite
Fiamma Fabbiani
Fiamma Fabbiani Wed 06 Sep 2017

Condividi

Miele di Manuka

4.8
(315 recensioni)

Miele di Manuka prodotto in Nuova Zelanda: attivo, grezzo, puro, naturale al 100%. Metilgliossale certificato da laboratori accreditati.

da 23,65€

In questo articolo scoprirai come applicare il Miele di Manuka sulle Ferite, come dispositivo medico naturale capace di disinfettare la cute e rendere possibili i cambi delle medicazioni senza dolore.

Il miele di Manuka è una particolare varietà di miele dalle straordinarie capacità terapeutichequesto miele viene prodotto quasi esclusivamente in Nuova Zelanda perchè qui nasce e cresce la pianta di Manuka.

 

Ricapitoliamo insieme le virtù terapeutiche di questo Miele straordinario…

Da molti anni il Miele di Manuka è al centro di importantissimi studi da parte di alcuni ricercatori del Politecnico di Dresda.

Questa equipe di chimici alimentari sono riusciti ad identificare nel Metilgliossale il principio attivo che differenzia il miele di Manuka da tutti gli altri mieli.

 

Cosa è il Metigliossale?

Finalmente il Metilgliossale da un nome a quello che fino a poco tempo fa veniva chiamato UMF (Fattore Unico di Manuka).

Scoperto e identificato da un team di chimici guidati da Thomas Henle, il Metilgliossale è un prodotto della scomposizione degli zuccheri.

Ad oggi è ancora oggetto di numerosissimi studi e non è ancora chiaro quali siano i fattori che inducono la pianta di manuka a produrre questa straordinaria sostanza.

Ma oggi è possibile determinarne l’esatta percentuale in una data quantità di miele di manuka, e questo differenzia il miele in varie gradazioni.

gradazione Metilgliossale

 

Perchè è così speciale il miele di Manuka?

Il miele di Manuka è importante soprattutto per la sua straordinaria azione antibatterica e antimicrobica.

Rinforza il tuo sistema immunitario e aiuta a prevenire e combattere tanti piccoli disturbi come raffreddore, tosse… e in più può essere usato localmente sulla pelle in caso di dermatiti, orzaiolo in caso di piccole bruciature e ferite.

Favorisce la rigenerazione dei tessuti e aiuta la guarigione, donando un azione lenitiva.

 

Ma ora scopriamo come utilizzare il Miele di Manuka sulle Ferite…

 

Prima però, c’è una sorpresa per te…

 

Pronti…

Si Parte!

 

Il Miele di Manuka sulle Ferite

Ci sono tantissimi modi di provocarsi una ferita e le cause possono essere diverse.

Il miele di Manuka rappresenta un’alternativa naturale alle classiche medicazioni.

Ma comunque è sempre necessario interpellare un medico e avere il parere di personale medico autorizzato.

Nel caso di piccole ferite o abrasioni è sufficiente un miele di Manuka MG100+, la sua applicazione locale impedirà alla ferita di infettarsi e permetterà una guarigione più veloce.

 

Come applicare il Miele di Manuka sulle ferite?

Prima di applicare il miele di Manuka dotrai rimuovere le impurità con prodotti adeguati.

La stessa medicazione ha un effetto pulente, infatti, lo stesso bendaggio con miele di Manuka sarà in grado di asportare le impurità una volta rimosso.

Se risulta troppo doloroso applicare localmente sulla ferita il miele con l’aiuto di una spatola, potrai preparare un bendaggio già spennellato con il miele di Manuka applicarlo sulla zona.

Meglio se viene spalmato anche oltre i margini della ferita, perché il miele di Manuka possa nutrire le cellule sane e e quindi far ricrescere i margini fino a sigillarla con tessuti sani e funzionali.

È consigliabile sempre applicare un bendaggio, dopo un bruciore iniziale sentirai immediatamente il suo effetto lenitivo. 

Inoltre, grazie al miele sarà possibile cambiare le medicazioni molto facilmente e senza dolore.

 

Quanto Miele di Manuka bisogna usare?

Non esiste una giusta quantità da applicare, il miele di Manuka deve coprire l’intera superficie della ferita.

In caso di grandi ferite frastagliate dovrai riempire tutti gli avvallamenti e le cavità, per far sì che il suo principio attivo arrivi ad eliminare tutti gli agenti patogeni.

 

Perché usare il bendaggio? Non è meglio lasciare la ferita scoperta?

miele di manuka fasciatura

Creare un ambiente umido è fondamentale in caso di ferite profonde perché altrimenti si favorisce una rimarginazione solo superficiale impedendo una guarigione in profondità.

Il metilgliossale che è il principio attivo del miele di Manuka e responsabile del suo straordinario effetto antimicrobico.

Non ha bisogno di ossigeno per agire, rimane quindi molto efficace anche in caso siano necessari bendaggi spessi.

Dopo il primo bendaggio di miele e garza sarà utile applicare un ulteriore bendaggio di un tessuto impermeabile (pellicola trasparente) per proteggere gli indumenti e non far sottrarre miele alla ferita.

 

Si può scaldare il Miele di Manuka sulle ferite per renderlo più facile da spalmare?

Il miele di Manuka può essere sottoposto a calore senza subire una perdita rilevante di efficacia, consigliamo di ammorbidirlo con il calore fino al raggiungimento della temperatura corporea.

In più l’effetto antimicrobico di questo miele agisce sia in assenza di diluizione,sia in concentrazioni fortemente diluite come in caso di ferite che trasudano molto.

 

Se non sai dove acquistarlo ti consiglio il Miele di Manuka di NaturalePiù, lo puoi trovare cliccando qui.

 

Ci vediamo al prossimo aggiornamento…

Un saluto,

Fiamma 🙂

 

E tu? in quali modi hai utilizzato il Miele di Manuka? Condividi la tua esperienza con noi, scrivi qui sotto!

PS: Se mi lascerai un commento di ringraziamento o qualche critica costruttiva al post, te ne sarò infinitamente grata.

Se non l’hai già fatto, condividi l’articolo!

 

Miele di Manuka

da 23,65€

Miele di Manuka

Miele di Manuka prodotto in Nuova Zelanda: attivo, grezzo, puro, naturale al 100%. Metilgliossale certificato da laboratori accreditati.

Acquista ora

Seguici su Facebook | Instagram |

Condividi

Image Description
Autore

Fiamma Fabbiani

Superfood lover e appasionata di ricette.