Il Miele di Manuka per uso Interno | Una terapia naturale sana ed efficace!

Miele di Manuka per uso Interno

Il Miele di Manuka per uso Interno risulta essere davvero molto efficace in caso di infiammazioni e infezioni.

 

Se ancora non conosci il miele di Manuka, ricapitoliamo insieme le sue caratteristiche…

Cos’è il Miele di Manuka?

Il miele di Manuka ha origine dalla Pianta di Manuka che nasce e cresce incontaminata solo in Nuova Zelanda.

La Manuka pianta offre l’habitat adeguato a numerosissime specie animali, tra cui le api che dal nettare di questa pianta ricavano un miele dalle straordinarie capacità terapeutiche.

 

Nessun altro miele in natura presenta le stesse caratteristiche. Potente antimicrobico, capace di combattere batteri, virus e funghi.

Inoltre il Miele di Manuka si comporta in maniera selettiva, eliminando i germi patogeni mentre risulta benefico per gli organismi utili che ci mantengono in salute.

Può rappresentare un’alternativa sana e naturale per curare numerose patologie ma è sempre opportuno consultare un medico in caso di disturbi gravi e persistenti.

 

Ho una sorpresa per te…

Prima di leggere questo articolo ti consiglio di iscriverti alla News Letter di NaturaleBio.com Iscrivendoti riceverai Sconti fino al 50% su una vasta gamma di prodotti legati al Miele di Manuka!
Clicca qui e Ricevi Sconti Gratuiti

In offerta!
Esaurito
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!

 

Che cosa è il Metilgliossale?

Un team di chimici alimentari del Politecnico di Dresda guidati da Thomas Henle è riuscito a far luce ed identificare il fattore unico di Manuka come il Metilgliossale.

Il metilgliossale è il principio attivo presente nel miele di Manuka responsabile della sua potente capacità antibatterica e che lo differenzia da qualsiasi altro miele al mondo.

La quantificazione del Metilgliossale avviene in termini assoluti, infatti oggi si può determinare in modo esatto la percentuale di metilgliossale in una data dose di miele (es. 100 mg di Metilgliossale in 1 kg di miele).

Come abbiamo già detto non è ancora chiaro quali siano le condizioni ambientali che inducono la pianta ad arricchire il suo nettare con questa sostanza.

Questo è ancora oggi oggetto di numerose ricerche di molti ricercatori.

Sembra che lo “stress” della pianta favorisca un contenuto elevato di metilgliossale nel miele di Manuka.

 

Pronti?

Si parte…

 

Tutte le applicazioni del Miele di Manuka per uso Interno

Il miele di Manuka grazie al suo principio attivo, il Metilgliossale, ha davvero un potente effetto antimicrobico.

Utile sia a scopo preventivo, ma rappresenta inoltre un’alternativa naturale per la cura di  in caso di piccoli disturbi o patologie.

In questo caso scegliere la concentrazione di metilgliossale nel trattamento di queste patologie è fondamentale, ricorda che più il miele dovrà andare in profondità più dovrà essere forte.

Il miele di Manuka MG550+ è utile in caso di infezioni ostinate e resistenti, mentre quello MG100+ si utilizza a scopi preventivi o per uso esterno.

gradazione Metilgliossale

 

1. Igiene orale

Nel nostro cavo orale esiste una flora orale fisiologica che impedisce ai germi patogeni, come quelli responsabili della carie, di provocare danni.

Il Miele di Manuka per uso Interno favorisce una normale flora orale e si comporta come antibatterico “selettivo” creando un ambiente sano ed equilibrato dove i germi patogeni non si sentono a loro agio.

Sarebbe oppurtuno utilizzare un dentifricio contenente miele di Manuka in grado di prevenire la formazione di carie e contemporaneamente il sanguinamento e le infiammazioni delle gengive.

 

Carie

Utilizza un dentifricio contenente miele di Manuka per una corretta igiene orale.

Fare dei risciacqui 2-3 volte al giorno con miele di Manuka e propoli per ottenere una sana cavità orale.

sorriso denti bianchi

Gengiviti, Stomatiti e Parodontiti

Applicare direttamente sulle gengive infiammate del miele di Manuka MG200+ e tenere in bocca il più possibile.

Anche la tintura di propoli è molto efficace.

 

Afte

Applica piccole quantità di miele di Manuka MG200+ direttamente sulle lesioni della mucosa e tenerlo in bocca il più possibile.

 

Mucosite

La mucosite è un frequente effetto collaterale della chemioterapia che colpisce il cavo orale, faringe ed esofago.

Ingerire un cucchiaino di miele di Manuka e lascialo sciogliere in bocca, poi deglutisci lentamente poco miele per volta cercando di arrivare a tutte le mucose interessate.

Il miele donerà da subito sollievo grazie al suo effetto idratante e contemporaneamente attenua l’infiammazione eliminando gli agenti patogeni.

 

2. Infiammazioni a gola, seni paranasali ed esofago

A seconda del grado d’infiammazione e del tratto interessato bisogna scegliere il giusto grado di MG del miele di Manuka.

Per rallentarne il passaggio nella faringe e nell’esofago sarà consigliabile assumere il miele in posizione supina o prona.

Anche assumere lentamente il miele di Manuka e deglutirlo un po’ per volta sarà utile e ne aumenterà l’efficacia.

 

Mal di gola

Deglutire piccole quantità di miele di Manuka MG200+ lasciandolo scendere lentamente lungo la faringe.

 

Faringite

Assumere piccole dosi di miele di Manuka MG200+ in posizione prona, lascendolo scendere lentamente anche in combinazione con del propoli.

Può aiutare anche scioglierne un cucchiaino in una tazza di tisana e berla a piccoli sorsi più volte al giorno.

Miele di Manuka mal di gola

Esofagite da reflusso

Assumere un cucchiaino di miele di Manuka MG200+ o più forte per tre volte al giorno. Deglutire rapidamente e coricarsi.

 

Raffreddore o Rinite

Applicare nel naso il miele di Manuka MG200+ e inspirare profondamente e ripetere l’operazione più volte al giorno.

 

Rinosinusite

Praticare un lavaggio nasale con miele di Manuka MG200+ o più forte se necessario.

Per prima cosa occorre fare un’irrigazione con soluzione salina, dopodiché fare un lavaggio con del miele sciolto in acqua calda (in rapporto di 1:10). Fate in modo che la soluzione penetri nei seni nasali.

Ora, in posizione supina, applicate in profondità del miele di Manuka puro con l’aiuto di un cotton fioc e inspirate profondamente con il naso.

Inizialmente si potrà avvertire del bruciore perché la mucosa è infiammata e a volte anche lesionata, ma dovrebbe durare solo alcune applicazioni.

 

3. Disturbi gastrointestinali

Solo negli anni ottanta si è capito che la maggior parte delle ulcere gastriche sono causate da un batterio, l’Helicobacter pylori.

In molti non riuscivano a capire come in un ambiente così acido come lo stomaco potessero sopravvivere dei batteri.

La terapia antibiotica, però, non dà i risultati sperati, ma al contrario si continuano a registrare ricadute.

Il Miele di Manuka per uso Interno rappresenta un’efficace e naturale alternativa agli antibiotici nella cura di disturbi gastrointestinali, eliminando i batteri e regolando la produzione degli acidi gastrici.

Inoltre, il miele di Manuka ha un effetto “probiotico” essendo un antibatterico selettivo, mentre elimina i batteri patogeni che ci creano un danno, è benefico per la nostra flora intestinale fisiologica.

Non avendo bisogno di ossigeno per essere efficace il Metilgliossale è perfetto per questo tipo di disturbi.

 

Gastrite da Helicobacter pylori

Assumi 1 cucchiaino colmo di miele di manuka MG400+ o MG500+ puro fino a tre volte al giorno, è determinante scegliere un tipo di miele attivo molto forte perché dovrà raggiungere il tratto interessato.

Deglutisci il miele in modo molto rapido poiché questo miele esercita il massimo effetto a contatto diretto con gli agenti patogeni.

Mettiti in posizione supina, per far sì che sia ancora più efficace rotola sulla pancia per farlo aderire bene alle pareti dello stomaco.

Per scopi preventivi, una volta passata l’infiammazione sarà sufficiente un miele di Manuka MG100+.

Miele di Manuka gastrite

Diverticolite, Colite Ulcerosa e Morbo di Crohn

Nonostante siano patologie infiammatorie croniche considerate inguaribili, perché non concedere una possibilità a questo straordinario miele.

Il miele di Manuka non può peggiorare la situazione e può far ottenere dei miglioramenti.

Assumere 3 volte al giorno un cucchiaino di miele di Manuka MG400+, per aumentarne l’efficacia sciogliete 2 cucchiai di miele di Manuka MG400+ per ogni 1/2 di tisana e bevetela durante la giornata.

 

4. Disturbi broncopolmonari

Il Miele di Manuka per uso Interno risulta molto efficace anche in caso di infiammazioni del tratto broncopolmonare.

Tosse e Bronchiti

Assumere piccole quantità di miele di Manuka MG200+ più volte nella giornata e per aumentarne l’efficacia prepara una tisana contro la tosse, come ad esempio quella al timo, sciogline un cucchiaino di miele e bevilo a piccoli sorsi.

Miele di Manuka tosse

Asma

Fare regolari suffumigi con miele di Manuka MG200+ e ingerirne piccolissime dosi durante tutta la giornata.

La sera instillare il miele all’interno delle narici e si può applicarne una piccola quantità nella zona toracica e coprire con un bendaggio lento.

 

 

5. Infiammazioni di reni e vescica

Finora non è chiaro se le sostanze contenute nel miele di Manuka riescano a raggiungere la vescica per combatterne i batteri al suo interno.

Ma si può ipotizzare che Il Miele di Manuka per uso Interno associato con il tè verde siano efficaci per trattare fastidiosi cistiti.

 

Cistite

Bevete nel corso della giornata 1 o anche 2 litri di tè verde con un cucchiaino di miele di Manuka MG400+ per tazza.

 

6. Infezioni Virali

Abbiamo già detto che Il Miele di Manuka per uso Interno oltre ad essere un potente antibatterico è molto efficace anche contro virus e funghi.

 

Influenza

Per prevenire è consigliato assumere 2 volte al giorno 1 cucchiaino di miele di Manuka MG100+, mentre in fase acuta scegli un miele più forte.

Miele di Manuka influenza

Herpes zooster (Fuoco di Sant’Antonio)

Applicare miele di Manuka MG100+, eventualmente con della tintura propoli, per cercare di contenere l’eruzione e attenuare il dolore arginando la propagazione del virus.

 

Herpes simplex (labiale o genitale)

Utilizza un miele di Manuka MG100+ o più forte, spalmalo direttamente sulla bollicina o sull’area interessata.

Associato al propoli la guarigione è più rapida e si evitano le recidive.

 

7. Infezione da lieviti

Candida Albicans

La candida si trova nel tratto digerente ma, soprattutto nelle donne, si può presentare nel tratto urogenitale.

Patologia estremamente sgradevole e molto ostinata e contagiosa.

Assumere il miele di Manuka MG400+ un cucchiaino per tre volte al giorno, inoltre, contro la micosi vaginale è moto efficace introdurre una sola volta un tampone impregnato di miele.

 

8. Infiammazione delle vene

In caso di flebiti e vene varicose fare dei bendaggi con Miele di Manuka per uso Interno può contrastare l’infiammazione.

Ricorda che le tromboflebiti delle vene superficiali rappresenta lo stadio che precede l’ulcera varicosa, è quindi assolutamente necessario consultare un medico perché si è a rischio di embolia polmonare causate da un trombo.

 

Ulcera varicosa

Riempire e coprire completamente la piaga con miele di manuka MG100+ e poi bendare.

Cambiare la medicazione una o più volte al giorno.

 

Altre applicazioni del Miele di Manuka per uso Interno

Sono tantissime le applicazioni del Miele di Manuka per uso Interno che associato alle terapie farmacologiche opportune, possono aiutare ad alleviare sintomatologia contrastando l’infiammazione.

 

Artrite

Spalmare mezzo cucchiaino di Miele di Manuka MG100+ o più forte sulla pelle in corrispondenza dell’articolazione interessata, massaggiare con movimenti circolari e poi fasciare.

Anche l’assunzione del miele può aiutare ad alleviarne la sintomatologia.

 Miele di Manuka artrite

Diarrea

Deglutire in fretta più volte al giorno un cucchiaino di miele di Manuka MG400+.

Questo miele straordinario riequilibra la flora intestinale.

 

Piaghe da decubito

Abbiamo già parlato come il miele di manuka sia fondamentale nel trattamento di ferite e ustioni.

In caso di pazienti ospedalizzati o allettati è frequente che si possano presentare piaghe da decubito in seguito all’immobilità.

Il miele di Manuka MG100+ sarà sufficiente da applicare direttamente sulla piaga, coprendo tutta la lesione e i bordi della ferita.

Coprire prima con un bendaggio e poi con una pellicola dermocompatibile, da evitare in ogni caso il carico continuativo sui punti di pressione cambiando spesso la postura del paziente.

 

Emorroidi

Le vene varicose della zona anale possono sanguinare e possono provocare dolore e prurito.

Applicare localmente miele di Manuka MG100+ oppure utilizzare un tampone impregnato di miele può avere un effetto lenitivo e combatte le infezioni.

 

Come avrai capito le applicazione del Miele di Manuka per uso Interno siano davvero tantissimi, ma in ogni caso è sempre consigliabile consultare un medico.

 

Se non sai dove acquistarlo ti consiglio il Miele di Manuka di NaturalePiù, lo puoi trovare cliccando qui.

Anzi, se ancora non sei iscritta alla newsletter di NaturaleBio fallo immediatamente, in questo modo riceverai tantissimi sconti e tutti gli aggiornamenti e novità sui prodotti alimentari biologici e naturali.

 

Ti consiglio di iscriverti alla News Letter di NaturaleBio.com Iscrivendoti riceverai Sconti fino al 50% su una vasta gamma di prodotti legati al Miele di Manuka!
Clicca qui e Ricevi Sconti Gratuiti

 

Ci vediamo al prossimo aggiornamento…

Un saluto,

Fiamma 🙂

 

E tu? in quali modi hai utilizzato il Miele di Manuka? Condividi la tua esperienza con noi, scrivi qui sotto!

PS: Se mi lascerai un commento di ringraziamento o qualche critica costruttiva al post, te ne sarò infinitamente grata.

Se non l’hai già fatto, condividi l’articolo!

 

In offerta!
Esaurito
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!
In offerta!

2 pensieri su “Il Miele di Manuka per uso Interno | Una terapia naturale sana ed efficace!

  1. Claudia dice:

    Il
    Miele di Maiuka puo’ aiutare per il Lichen sclerosus intimo? Ovviamente seguiti sempre da una ginecologa e facendo ogni anno la vulvoscopia
    Grazie

    • Fiamma Fabbiani dice:

      Ciao Claudia,
      Sono tantissime le applicazioni del Miele di Manuka per uso Interno ed Esterno, che associato alle terapie farmacologiche opportune, possono aiutare ad alleviare i sintomi legati a varie patologie, ma ti consiglio di chiedere sempre il parere del tuo medico o di uno specialista!
      A presto,
      Fiamma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *