Nordic Walking: restare in forma con la camminata nordica

Greta
Greta Tue 25 May 2021

Condividi

Chi lo ha detto che per rimanere in forma si debba per forza fare una fatica pazzesca e spingersi al limite delle proprie capacità?

Studi dimostrano che 30 minuti di movimento giornaliero a ritmo medio possono contribuire alla salute generale di tutto l’organismo, senza bisogno di eccessi, attrezzature particolari o un fisico di partenza già atletico per sostenere l’attività stessa.

Oggi parliamo di nordic walking, la camminata nordica, una disciplina che fa della costanza la propria cifra di efficacia. Ma come nasce e come metterla in pratica da subito?

Cos’è il nordic walking, le origini

Lo dice la parola stessa, si tratta di una particolare tipologia di camminata che nasce nel Nord, dell’Europa nella fattispecie. Il nordic walking ha origine in Finlandia, negli anni ’30, quando venne studiato come metodo per allenare gli atleti di sci di fondo anche nella bella stagione, in assenza di neve.

Poi, a partire dagli anni ’80, ha iniziato a prendere piede come disciplina a sé, diffondendosi dalla Scandinavia in tutto il Continente. Oggi sono sempre più anche in Italia gli appassionati di questo sport, grazie alla sua semplicità di esecuzione, all’attrezzatura poco dispendiosa che richiede e al suo modo “sobrio” di tenerci in forma.

Piace soprattutto a chi già ama camminare, a chi pratica trekking in montagna perché avrà familiarità con i pratici “bastoncini”, ma anche semplicemente a chi vuole rimettersi in forma dopo un lungo stop. Ad esempio, ai runner in ripresa dopo un infortunio, a persone anziane che non possono permettersi sport traumatici o a chi inizia un percorso di dimagrimento.

La tecnica del nordic walking

Non si tratta di una camminata “ordinaria”, la tecnica giusta è fondamentale.

Secondo la Scuola Italiana di Nordic Walking, ci sono 5 elementi essenziali da prendere in considerazione prima di eseguire correttamente tutti i movimenti:

  • Recuperare la propria camminata naturale, mettendo da parte tutti i movimenti errati che la fretta quotidiana ci porta a compiere;
  • Comprendere le basi della tecnica di alternanza piede-mano. Se portiamo avanti il passo con il piede destro, dovremo contemporaneamente portare avanti la mano sinistra e poggiare a terra il bastoncino sinistro, e viceversa. Alla lunga, verrà del tutto spontaneo;
  • Fare attenzione alla postura, tenendo i muscoli della schiena, delle spalle e del collo rilassati, e compiendo movimenti di braccia e gambe della giusta ampiezza per noi;
  • Respirare nel modo giusto, coordinando inspirazioni ed espirazioni con i passi. La respirazione è sempre essenziale, come abbiamo visto anche parlando dello yoga;
  • L’ultimo punto riguarda la tecnica avanzata, cioè capire come comportarsi su terreni non pianeggianti, come gestire la camminata in salita o discesa.

Equipaggiamento per la camminata nordica

Equipaggiamento per la camminata nordica

L’equipaggiamento del nordic walking è piuttosto basico: basta dotarsi di appositi bastoncini, leggeri ma resistenti, in commercio se ne trovano ormai di molte marche e materiali sempre più tecnologici, per tutte le tasche. Di norma, sono diversi dai bastoni da trekking: quelli da nordic walking sono generalmente un pezzo unico, mentre quelli da montagna sono regolabili.

Potreste chiedervi: sono proprio necessari? La risposta è: assolutamente sì! Altrimenti state “solo” passeggiando. I bastoncini hanno almeno due benefici.

Uno è posturale: aiutano la camminata, danno equilibrio, fanno tenere la schiena più dritta e servono a sentire meno la fatica, perché scaricano una parte del lavoro sulle braccia, mentre di norma tutto lo sforzo di una camminata è sulle gambe.

In questo modo, consentono anche di bruciare più calorie e allenare più muscoli contemporaneamente, oltre a braccia, spalle e schiena anche i muscoli del “core”, cioè tutto il tronco e gli addominali in particolare.

Benefici del nordic walking

Benefici del nordic walking

I benefici di questo sport adatto davvero a tutti sono molti, ecco i principali:

  • Migliora la postura e rinforza tutto l’apparato muscolo-scheletrico senza traumi. Come accennato al paragrafo precedente, aiuta ad allenare tante fasce muscolari insieme, addirittura con la giusta tecnica si arriva ad attivare il 90% dei muscoli del corpo!
  • Supporta la salute cardiovascolare e aumenta la capacità respiratoria;
  • Il dispendio energetico è più alto di una camminata normale, siamo a quasi un +50%, quindi è molto indicata come attività dolce ma efficace per contrastare il sovrappeso. Ovviamente, il tutto deve essere accompagnato dalla corretta idratazione e da un’alimentazione equilibrata, integrata magari con i superfood naturali;
  • Fa molto bene anche alla mente: stare all’aria aperta, godersi il paesaggio, concentrarsi sul respiro e, magari, chiacchierare con il proprio compagno di nordic walking, aiuta a combattere lo stress e a rilassarsi.

Alcune fonti per approfondire:

Seguici su Facebook | Instagram | Pinterest | Linkedin |

Condividi

Autore

Greta

Appassionata di trekking, corsa all'aria aperta e yoga. Amo i cani, la musica rock e i viaggi zaino in spalla. Il cibo? Benessere con gusto!

Disclaimer


Notice: Undefined index: en in /var/www/ecommerce/views/templates/post.php on line 333

Log into NaturaleBio.com

Not yet registered? Don't worry, registration is automatic upon first access.

Insert it now

Lingua / Paese Sprache / Land Idioma / País Language / Country

Scegli la Lingua di visualizzazione Wählen Sie Ihre Lieblingssprache Elige tu idioma favorito Choose your favourite Language
Scegli il Paese verso cui vuoi spedire i prodotti Wählen Sie das Land, in das Sie Produkte versenden möchten Elija el país al que le gustaría enviar productos Choose Country you would like to ship products to